Benvenuti!

 

Il Gruppo Trattori d’epoca Ticino (GTET) vi porge il più cordiale benvenuto in queste pagine concepite per informare, forse in maniera sommaria, sul gruppo, sulla passione e sul lavoro dei suoi membri.

Fondato nel 1996, oggi conta parecchi soci in tutti i distretti del Cantone, animati dalla stessa passione per i vecchi trattori e macchine agricole (oltre trent’anni) cadute oramai in disuso per l’evoluzione dei tempi. Con amore e molte ore di lavoro, alcuni esemplari (o ereditati, o acquistati o salvati dalla rottamazione) sono stati riportati allo stato originale, ed altri lo saranno.

Il gruppo è disponibile per società che desiderino organizzare manifestazioni
con dei suggestivi mezzi veterani.

Chi siamo

Nato dalla volontà di recuperare trattori ormai in disuso per rimetterli a nuovo così da conservare quei ricordi del passato contadino che fanno parte delle nostre origini ticinesi, il Gruppo trattori d’epoca raggruppa oggigiorno un centinaio di giovani ed anziani, tutti animati dalla voglia del restauro di trattori e macchine che, molto spesso, vengono trovati nel mucchio dei rottami ormai da buttare.

Il lavoro paziente, il confronto del lavoro con quello di altri ticinesi o confederati, lo scambio di esperienze e di pezzi di ricambio ci uniscono. Frequentemente partecipiamo ad esposizioni sia in Ticino che oltre Gottardo e visitiamo le esposizioni degli altri appassionati. Poi, sempre che Giove Pluvio sia clemente, eccoci a “trattorturisticare” sulle strade ticinesi e grigionesi per raduni ormai diventati tradizionali: la fiera di San Provino ad Agno, la “Fescta del magg” a S. Antonino, il giro del Malcantone, la scampagnata al S. Bernardino ed altre ancora.


Storia dei trattori negli anni

Il trattore è nato nel lontano 1892 negli Stati Uniti, infatti per i seguenti 15 anni circa gli sviluppi tecnici furono quasi totalmente americani. I primi modelli erano poco maneggevoli e molto pesanti infatti avevano dei rapporti PESO / POTENZA variabili dai 150/250 Kg/CV, e quindi 7-8 volte superiori alle trattrici attualmente prodotte. Il rapporto peso / potenza ritenuto ottimale per una trattrice è di 40 Kg/CV, per capire meglio questo concetto facciamo un esempio; una trattrice di 120 CV che pesa 5400 Kg avrà un rapporto peso / potenza di 45 Kg per CV ovvero 5400:120=”45″. Nell’arco di gran parte della prima metà del 1900 le industrie italiane trattoristiche e non solo, risentivano della scarsa disponibilità di mezzi e capitali dovuta alle problematiche legate alle guerre e quindi alla diffusa povertà e miseria. Tuttavia le numerose avversità di quegli anni non impedirono lo sviluppo di progetti meritevoli ed originali. Tra questi era presente il trattore “Pavesi – Tolotti” (1911), un trattore con 4 ruote motrici di uguali dimensioni e regolabili in altezza, con telaio snodato e baricentro particolarmente basso.
L’opera industriale di Ford divenne quella di offrire a tutti gli agricoltori grandi e piccoli, sia del Nord che del Sud, tanto dell’Est come dell’Ovest, un “trattore” leggero, affidabile, manovrabile ma soprattutto economico. Da un primo prototipo del 1907, nel 1916 costruì i primi esemplari del famoso modello “Fordson”.